Indicazioni operative

 

INDICAZIONI OPERATIVE 

 

Viste le indicazioni ministeriali e le disposizioni organizzative emanate in precedenza (si veda, sul sito web, la sezione “la ripresa”) si evidenziano i seguenti aspetti:

Temperatura corporea: è compito delle famiglie provare la temperatura dell'alunno ogni mattina e, in caso di febbre superiore a 37,5, evitare frequenza scolastica e rivolgersi al medico di fiducia.

Mascherina: vige l'obbligo per tutti di indossare la mascherina all'interno della scuola, in tutte le situazioni di movimento e anche quando, da fermi, non è possibile rispettare la distanza di almeno un metro dalle altre persone. L'obbligo non vale per i bambini dell'infanzia. Le mascherine saranno distribuite dalla scuola appena possibile, per ora si chiede alle famiglie di provvedere.

Distanziamento: è necessario, quindi è impegno di tutti, mantenere sempre il distanziamento di almeno un metro dalle altre persone (non vale per i congiunti e non è applicabile alle scuole dell'infanzia). In tutti i plessi dell'istituto i banchi sono correttamente posizionati in modo da garantire la distanza di almeno un metro fra gli alunni, pertanto, quando tutti sono seduti e l'insegnante dà il via, la mascherina può essere tolta.

Igiene personale: tutti sono invitati a lavare frequentemente le mani e ad usare il gel disinfettante che viene fornito dalla scuola ed è posizionato agli ingressi e comunque in ogni aula.

Test sierologici: tutto il personale della scuola è stato invitato ad effettuare i test sierologici, secondo le indicazioni ASL. I dati relativi non sono disponibili per la scuola.

Sanificazione dei locali: il personale della scuola ha ricevuto istruzioni per procedere frequentemente alla pulizia e alla disinfezione delle superfici, secondo le procedure richiamate nei documenti ministeriali. Tutti i locali della scuola vengono aerati di frequente, almeno una volta ogni ora, a cura del personale ausiliario e dei docenti che sono in classe.

Ingresso dei genitori: i genitori sono invitati alla massima collaborazione, ed entrano a scuola solo in caso di effettiva necessità, ad esempio per accompagnare alunni non autosufficienti, oppure quando sono invitati dai docenti. Tutte le riunioni e i colloqui si svolgeranno in modalità telematica, sulla piattaforma G-suite, applicazione meet, salvo casi di oggettiva necessità, valutati dal responsabile di plesso.

Una particolare attenzione verrà dedicata al periodo di inserimento nelle scuole dell'infanzia, e gli ingressi dei genitori, quando necessari, verranno limitati agli spazi ed ai tempi concordati con i docenti della sezione.

Ingresso degli estranei: gli estranei entrano solo nei casi di stretta necessità, firmano modulo di autodichiarazione di assenza dei sintomi e vengono registrati. Il personale provvede alla misurazione della temperatura.

Locali scolastici, trasporti e mensa: durante l'estate tutti i plessi sono stati ripuliti e riorganizzati, in collaborazione con le amministrazioni comunali, in modo da garantire il massimo distanziamento possibile e la razionalizzazione delle operazioni di sanificazione, eliminando arredi vecchi e sostituendoli, ove possibile, con arredi più rispondenti alle attuali necessità. Tutte le mense sono state oggetto di sopralluoghi, in collaborazione con gli enti locali e i gestori, e il servizio è stato riorganizzato in modo da garantire distanziamento ed efficienza nelle operazioni di pulizia e sanificazione.

Orari delle lezioni: nella prima settimana gli orari sono differenziati e, in alcuni plessi, fortemente ridotti. La causa di ciò è nella mancata copertura dei posti disponibili da parte dell'amministrazione. La scuola non può al momento assumere personale supplente (ausiliari e docenti) e pertanto deve ridurre (a volte drasticamente) l'orario dei singoli plessi. Lo scrivente è consapevole dei gravi disagi delle famiglie, ma è nell'impossibilità di agire diversamente. Confida, come sempre, nella consueta collaborazione da parte del personale e delle famiglie.

Per le motivazioni sopra esposte, al momento sono sospese tutte le attività pomeridiane.

Orari e operatività dei singoli plessi: gli orari dei plessi sono stati oggetto di precedente comunicazione. Le indicazioni operative sono in fase di definizione per i plessi di Fornovo, dove il numero di persone presenti è alto e di conseguenza gli ingressi devono essere differenziati in modo da evitare gli assembramenti. Per i plessi minori, il numero degli alunni è comunque basso rispetto alle dimensioni dei locali e alle porte disponibili. E' compito dei responsabili di plesso definire per ogni classe le porte di ingresso e di uscita, utilizzando, se necessario, anche le scale di emergenza.

Scuole secondarie: la carenza di personale è particolarmente accentuata nelle scuole secondarie, e ciò risulta evidente dagli orari comunicati. Nei prossimi giorni, e comunque appena possibile, verranno pubblicati gli orari di dettaglio dei singoli plessi. L'orario delle lezioni della scuola secondaria di Fornovo è reso particolarmente complesso dalla necessità di garantire il distanziamento fra gli alunni nelle aule dei plessi Pizzi e Zuffardi, aule che nella quasi totalità dei casi non possono ospitare più di quindici alunni. Le attività didattiche e di conseguenza gli orari sono state riorganizzati per gruppi variabili, senza modificare la composizione della classe e quindi il relativo consiglio di classe. Questa complessa riorganizzazione sarà oggetto di successiva comunicazione.

Il primo giorno: come si diceva sopra, gli assembramenti sono da evitare il più possibile. Per questo motivo si chiede ai genitori di evitare, salvo casi di effettiva necessità, come sopra esemplificati, di accompagnare gli alunni fino alla porta della scuola. Gli orari della prima settimana, e a maggior ragione del primo giorno, sono da considerare flessibili e gli eventuali ritardi degli alunni sono da considerare “normali”. L'obiettivo comune rimane, come si è detto più volte, evitare gli assembramenti. I docenti, con la collaborazione del personale ausiliario provvederanno a “regolare il traffico” all'ingresso e all'uscita.

Educazione civica: nei primi giorni di lezione tutti i docenti sono chiamati a informare gli alunni circa le regole di comportamento nella scuola, alla luce delle indicazioni pubblicate sul sito web e del nuovo patto educativo di corresponsabilità. Detti interventi saranno puntualmente annotati sui registri di classe.

Vademecum ad uso degli alunni: nei primi giorni di lezione i docenti consegneranno a tutti gli alunni una semplice guida, elaborata dai docenti della scuola, che spiega in modo semplice quali sono i comportamenti corretti.

La segreteria: l'accesso alla segreteria avviene esclusivamente su appuntamento e deve essere ridotto ai casi di effettiva necessità, al fine di evitare passaggio di persone nei corridoi e inutili aggregazioni. Si osserva che anche il personale di segreteria al momento è fortemente ridotto rispetto all'organico previsto.

La didattica digitale integrata: sono in corso di approvazione da parte del collegio docenti le linee guida di istituto per la didattica digitale integrata (didattica a distanza) che verrà attivata necessariamente in caso di sospensione presumibilmente momentanea e limitata alle singole classi delle attività didattiche in presenza. (Si veda in proposito il documento “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai).

 

 

Le presenti indicazioni vengono pubblicate sul sito web e sono oggetto di revisione puntuale rispetto all'evoluzione della situazione e della normativa di riferimento. Tutti i dipendenti e tutti gli utenti sono invitati a consultare ogni giorno il sito web e la bacheca del registro elettronico, che sono i canali ufficiali di comunicazione scelti dall'istituzione scolastica.

Appena possibile la segreteria fornirà ai genitori delle classi prime i codici di accesso al registro elettronico e ai sevizi G-suite. Si richiede pertanto di evitare inutili telefonate di richiesta.

Ultima modifica 29 settembre 2020